venerdì 6 marzo 2015

Torta magica senza burro ovvero cinquanta sfumature di giallo per la festa della donna

Buongiorno amici siamo arrivati a marzo, l'inizio è stato caldo e solare, ma è durato pochissimo e sono tornate le nubi, il freddo e soprattutto tanto, tanto vento....che purtroppo ha fatto molti danni e anche una vittima qui nella mia zona!

Stamani vi lascio la ricetta per preparare una torta particolare, conosciuta come torta magica.

La magia di questa torta è dovuta al fatto che una volta cotta presenta tre strati con consistenze diverse: la base dal colore più acceso e dalla consistenza di un flan, la parte centrale più tenue e leggermente gelatinosa come un budino e lo strato superiore, dal colore ancora più chiaro, morbido e soffice come un pan di spagna.
Possiamo così trovare  diverse sfumature in un'unica torta. Non proprio cinquanta, ma sicuramente  tre ^_-
E il tutto senza l'utilizzo di corde, fascette e frustini!!!
Anzi no, di fruste c'è bisogno e devono anche essere elettriche o ancora meglio se si ha a disposizione la planetaria ^_-

Il segreto, o il trucco (visto che si parla di magia ^_-) per la riuscita della torta, oltre all'uso delle fruste,  è il rispetto dell'ordine degli ingredienti e delle dosi.

Questa torta l'ho assaggiata la prima volta preparata da mia nipote e mi ha subito conquistata. Lei ha provato più volte questa ricetta con alcune variazioni  ed io ho seguito le sue indicazioni e come lei ho preferito l'olio al burro e ho usato il latte parzialmente scremato.

Questo il risultato....

lunedì 2 marzo 2015

Salmone in crosta di pistacchi un secondo piatto semplice e veloce per risolvere la cena ^_^

Capita in ufficio, tra una scartoffia e l'altra, di parlare di cucina, di ricette e preparazioni varie. Così grazie ad una mia collega, che come me ama gli esperimenti culinari, ho scoperto un modo veloce  di cucinare il tonno con una panatura molto sfiziosa.

Ahah mi accorgo ora mentre scrivo che il pistacchio è diventato uno dei miei ingredienti preferiti, sia in versione dolce che salata come in questo caso. Sono pistacchio-dipendente!!!

Come dicevo la scopritrice di questa ricetta è la mia collega, che l'ha tratta da qui ed io l'ho rielaborata con il salmone che adoro e gli ingredienti che avevo in casa e l'ho fatta mia ^_-

Non c'è da aggiungere molto, come potete immaginare la panatura rende croccante e saporito l'esterno, mentre l'interno rimane morbido e delicato.......una vera goduria! Vi invito a provarla, non ve ne pentirere!
Passiamo quindi alla ricetta.........

mercoledì 25 febbraio 2015

Biscotti ai pistacchi per un buongiorno speciale......5 anni di blog ^_^

Buongiorno carissimi!!!

Ricordo ancora quel giorno di ben 5 anni fa, quando ebbi il coraggio di entrare in questo mondo e scrivere il mio primo breve e timido post ^_^

Quanta curiosità, incertezza, inesperienza e soprattutto tanta, tanta voglia di imparare e crescere!

Nonostante alti e bassi, il blog continua ad essere la mia isola, il mio passatempo preferito, quello spazio in cui riesco ad evadere dalla vita quotidiana....il mio scacciapensieri virtuale ^_^

Sappiamo bene come questa passione possa anche diventare fonte di frustrazione, ma avere poco tempo libero significa anche dover rinunciare e visto che ormai sono una blogger anziana (solo blogger eh!!) ho imparato a gestire questa ansia e a vivere il blog con ...leggerezza ^_^

Che ci posso fare, non riesco a mollare tutto, adoro troppo cucinare e fotografare! 

E dato che il fatto che sia ancora qui è anche merito vostro, stamani voglio festeggiare con voi questo piccolo traguardo con un gustoso Buongiorno da  sgranocchiare per colazione. Semplici e saporiti biscotti ai pistacchi ....un ottimo modo per cominciare la giornata, non credete?

venerdì 20 febbraio 2015

Ciambella soffice al cocco e gocce di cioccolata....coccoliamoci!!!

Finalmente venerdì!
Pronti per il fine settimana? Io si, lo aspetto sempre anche se non ho programmi, ma l'idea di non dover andare in ufficio mi mette comunque di buon umore!
Che tempo farà? Purtroppo il meteo non promette niente id buono, peccato perchè questi ultimi giorni sono stati bellissimi...giornate limpide e serene.

Stamani vi lascio una coccola dolce, che ne dite di una soffice ciambella? ^_^

Buona giornata a tutti!!!!

venerdì 13 febbraio 2015

Pane integrale alla birra con lievito madre....della serie mai darsi per vinti!!!

Nel fine settimana, quando posso, adoro panificare. E' sempre un'emozione vedere crescere l'impasto e trasformarsi in un fragrante pane. 
Il profumo del pane appena sfornato è uno dei profumi della cucina che adoro e per il quale non apro le finestre per cambiare l'aria, ma anzi...se potessi vorrei imbottigliarlo e annusarlo al bisogno ^_-

La scorsa settimana per caso ho letto una ricetta del pane alla birra, mi ha molto colpito ed intrigato, tanto che non ho resistito a lungo ed il sabato sera ho subito impastato.
La prima versione della ricetta che ho letto però era con il lievito di birra e ormai sapete che ho la mia amica pasta madre e non riesco più a tradirla con altri lieviti. Così mi sono messa alla ricerca di una ricetta che prevedesse già il lievito naturale nell'impasto. E ho trovato questa di Pat di Pan di pane (un blog favoloso ricco di ricette e spiegazioni) e  mi è sembrata pefetta! 
Anzi lo è!! Nonostante i miei tentativi, per fortuna falliti, di boicottarla......

Ebbene si, non so per quale motivo, ma sono stata piuttosto maldestra...era mia intenzione di seguire alla lettera la ricetta e quindi ho messo nella ciotola la farina integrale e poi....di nuovo la farina integrale, ma macinata a pietra invece che farina 0.....O_o Nooooo!!!! Due formati diversi che mi hanno indotto in errore...va bè mi sono detta, lo farò integrale....così ho aggiunto la birra. Problema risolto! O così credevo....
Dovevo quindi  attendere 20 minuti e poi impastare con il lievito, ma quando mi sono rinvenuta ....non avevo rinfrescato la pasta madre!!!!!!! 
Noooooooooooooo! 

Non mi sono data per vinta e ho subito rinfrescato la pasta madre, ho atteso il tempo necessario e così ho cominciato ad impastare dopo 3 ore e non dopo 20 minuti.....ho aggiunto altra birra perchè la farina mi sembrava asciutta e....ho incrociato le dita................questo il risultato....