Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

Mafalda senza il fiocco...

Buon lunedì!! Come avete trascorso il fine settimana? Spero bene ^_^ Io come annunciato ho fatto un po’ di shopping….purtroppo ho avuto un’ amara sorpresa, a dire il vero più che una sorpresa è stata una conferma ehehe.... la taglia che porto anzi portavo tende a starmi un po’ strettina…..credo che abbiano cambiato i modelli!! ^_- Devo rimettermi a fare un po’ di attività fisica, ma non so dove trovare il tempo...…ultimamente l’unica attività che pratico è quella della mandibola, ma devo rallentare e mettermi a stecchetto!!! Uffi!!! Uffi!!! A tal proposito comincio con il proporvi un piatto di pasta sano, leggero e veloce (o speed ^_-) che ho preparato sabato a pranzo. Non crediate che abbia cominciato una dieta, perché nel fine settimana ho preparato altre cosucce non proprio light ^_-....ma ne parleremo prossimamente.... Intanto beccatevi queste mafalde corte...a proposito sapete da cosa deriva il nome così particolare di questo formato di pasta? Il mastro pastaio che ha i

muffin per salutare l'inverno ^_-

Buongiorno!!! Come state? Io ho ancora un po' di raffreddore, ma mi sento abbastanza bene. Oggi è una meravigliosa giornata primaverile!! Qui in ufficio è caldissimo, sarà che sono ancora vestita come in pieno inverno, dallo stivale al cappottino....non ho ancora avuto tempo di cercare qualche capo leggero nell'armadio e l'idea di dover affrontare il cambio di stagione...mi spaventa!!!!!!!! Sono contentissima di poter cominciare ad indossare capi leggeri, ma non ho alcuna voglia di tirare fuori l'abbigliamento da mezza stagione, che ormai non si trova più!!! Per forza direte, non esistono le mezze stagioni!!! Vero, ma allora che si fa si passa dal maglione di lana alla mezza manica?? Poi altro che raffreddore!!!! Sapete che vi dico,  domani andrò a fare un po' di shopping, chissà se non riuscirò a trovare qualche capo adatto a questo clima pazzerello!! Ogni scusa è buona ^_-!!! A proposito di spese, tempo fa ho acquistato della farina di grano saraceno, po

etciù...etciù.....porri, speck e fontina per superare un brutto raffreddore!!!!

Buongiorno carissimi!!!!!! Etciù... ....é da ieri mattina che ho un bruttissimo raffreddore.....etciù..... La primavera ha portato un bel sole, anche oggi meravigliosa giornata!!, ma anche un gelido vento causa probabile del mio raffreddamento!!! Etciù!!! Oggi va un po' meglio, ma ieri ero in cocci e precisamente così.... con il naso arrossatissimo che colava, più lo soffiavo, più colava. Etciù!!! Avevo brividi, brividi e ancora brividi.... Dopo cena, poi, avevo qualche linea di febbre, ho preso un paio di aspirine e mi sono addormentata sul divano nonostante le grida e le chiacchiere delle mie bimbe. Quando ho riaperto gli occhi stavo leggemente meglio....etciù....ma non abbastanza per accendere il pc, per questo non sono venuta a farvi visita...chissà quante cosine buone mi sono persa, ma rimedierò stasera ^_^!! Stamani mi sono svegliata abbastanza bene, starnutisco ancora, ma molto meno.....continuo a prendere aspirine e tento di lavorare..ehehe....la voglia è sempre p

I bignè per il papà ^_^ e un grazie di cuore a Elena

Buona domenica! Oggi splendida giornata di sole!!!!!!!!!!!!!!!!! Che meraviglia!!!! Tra un lavoretto di giardinaggio e l'altro, passo a lasciarvi un piccola coccola golosa. Era da tanto tempo che volevo provare a preparare i bignè, ma mi terrorizzavano. Ogni tanto cercavo al ricetta, leggevo i consigli e poi finivo per acquistarli già pronti!! Ma ieri mi sono decisa! L'occasione è stata propio la festa del papà (mio marito li adora al cioccolato).....e così....dopo aver letto sui vari libri di cucina e aver navigato in internet sono approdata su Giallo Zafferano dove ho trovato una spiegazione dettagliata e semplice da seguire. La stessa ricetta l'ho ritrovata in più siti, del tutto identica, quindi mi sono detta ..." posso farcela!" ^_- Vi riporto la ricetta così com'è e come la potete trovate, appunto, su Giallo Zafferano , non ho fatto variazioni, ma ho seguito scrupolosamente le indicazioni corredate da utili foto per ogni passaggio. PASTA CH

un risotto perBene per festeggiare l'Italia...

Buongiorno!!!!! qui anche stamani diluvia!!!! :(((((((((( Speriamo che nel corso della giornata le condizioni meteo migliorino e il tricolore possa finalmente sventolare asciutto!!! Quando ho letto del contest di Oggi pane e salame, domani....  ho avuto subito voglia di partecipare, ma il tempo è sempre poco e le ricette da provare tante. Così solo oggi riesco a postare una ricetta che può essere adatta per l'alimentazione particolare che devono seguire le donne affette da endometriosi, una malattia che sinceramente fino a poco tempo fa  non conoscevo. Si tratta di una ricetta semplice che ha come ingredienti il riso e le verdure....e che per l'occasione del 150 anniversario dell'Unità d'Italia ho "vestito" a festa, approfittando dell'inizitiva di facebook  di   GUARDINI . RISOTTO TRICOLORE con RADICCHIO ROSSO e PUNTE d'ASPARAGI Ingredienti: 350 gr di riso per risotti 1 mazzetto di asparagi (o 1 confezione di asparagi congelati) 1 cesto pic

un cake ricco d'oro ^_-

Buon martedì!! "C'era una volta una giovane indiana e un soldato inglese..... Pocahontas era una principessa e John Smith un valoroso capitano. La leggenda narra che il loro amore fu così forte che permise ai loro popoli di vivere a lungo in pace" Perchè stamani vi narro le vicende di Pocahontas? Non preoccupatevi, non è l'effetto collaterale della medicina della nonna ...ehehehe....^_-!!! Sabato mentre preparavo il plum cake che troverete sotto mi sono tornate alla mente alcune frasi di un libro che leggo spesso alle mie bimbe. Si tratta appunto della storia di Pocahontas una leggenda indiana. ...."sapendo che John è in pericolo, Pocahontas lo porta da Nonna Salice. Là John le mostra delle monete. "Queste monete sono d'oro, e di oro dovrebbe essercene anche qui, nelle viscere della terra. Sai che ti renderà ricca?" In risposta Pocahontas prende una pannocchia di mais. "Ha lo stesso colore, anch'esso nasce dalla terra, ma vale molto d

una medicina della nonna e un ben arrivato al pacco Decora!!!

Buona domenica!! Oggi piove e fa freddo....la primavera sembra ancora lontana, ma il mio umore sembra  risentire già del cambio di stagione!! Sarà che ho avuto un periodo di eccessivo carico e stress a lavoro, sarà che a casa ho raramente momenti di tranquillità, anzi quasi mai, sono sempre di corsa e ho sempre qualche faccenda domestica da sbrigare, fatto sta che sono in una fase piuttosto negativa. Mi sento fiacca e mi innervosisco per niente, soprattutto con le mie bimbe che richiedono continua attenzione ed io ultimamente ho pochissima pazienza e passo con loro troppo poco tempo, sentendomi così ancora di più un fallimento!!! Ma non voglio tediarvi con i miei pensieri cupi...e poi come diceva Vitellozzo in  Non ci resta che piangere ..."bisogna reagire!!" Prima di ricorrere a qualche cura farmaceutica, perchè non tentare un rimedio casalingo e naturale? Così mi sono ricordata di avere nel vecchio quadernone di ricette una "medicina della nonna".... mi s

uno speedy finger food...

Arriba! Arriba.. Ándale! Ándale! Buongiorno a tutti!! Stamani passo rapidissima per lasciarvi una ricettina altrettanto veloce... SPIEDINI d'UVA e PALLINE di FORMAGGIO Ingredienti: formaggio cremoso tipo Philadelphia (robiola,caprino) pistacchi pepe chicchi d'uva  Procedimento: Formare con il formaggio ben freddo (tenuto almeno un paio d'ore in frigorifero) delle palline, inumidendovi le mani di volta in volta. Tritate i pistacchi e mescolateli al pepe. Passate le palline nel trito di pistacchi e infilateli negli spiedini alternadole con chicchi d'uva. (Io ho usato l'uva nera, perchè data la stagione è l'unica che sono riuscita a trovare, però avrei voluto alternare chicchi d'uva bianca e nera) Possono essere serviti come stuzzichini con l'aperitivo o come bocconcino per un buffet. Li ho adagiati su vaschette di ATMOSFERA ITALIANA  che mi ha gentilmente inviato un bellissimo pacco contente altri utilissimi accessori  per rendere più bella

un saluto al Carnevale e un grazie alla dolcissima Francesca :)

Buon martedì grasso!!! Oggi ultimo giorno di Carnevale !!! Il Carnevale è per me una festa che non riesco mai a vivere del tutto, raramente so quando comincia...sempre so quando finisce ^_-!!! Cne ne dite quindi di alcuni frati zuccherosi per salutarlo? Di che si tratta? Di semplici bomboloni vuoti tipici della lucchesia. Il nome deriva dalla loro forma con il buco centrale che ricorda appunto la chierica dei frati  ^_-!!! Eheheh...a Lucca tra chiese e religiosi non si scherza! ^_-!!! E’ la prima volta che li preparo e ammetto di essere un po’ una frana con il fritto, nonostante mi piaccia molto, cerco di evitarlo e a sostituirlo quando è possibile con la cottura in forno. Quindi non sono per niente pratica... Ogni tanto bisogna osare e goderci qualche bontà senza sentirsi troppo in colpa, e quale occasione migliore del Carnevale?  FRATI Ingredienti (per 35-40 frati): 1 kg di farina 00 2 cubetti di lievito di birra fresco o 2 bust