mercoledì 30 maggio 2012

Gnudi al pomodoro al profumo di origano: una ricetta toscana...per Pomì d'autore ^_^

Nel fine settimana mi sono decisa a riprovare una ricetta che mia mamma mi preparava sempre da bambina e che col passare degli anni me ne stavo dimenticando.

Una di quelle ricette, tramandate oralmente da mamma a figlia e così via, generazione dopo generazione, dove gli ingredienti non hanno una misura precisa ma sono rigorosamente ad occhio....e solo l'esperienza garantisce un dosaggio perfetto che diventa naturale ^_^

Così quando parlando con mia mamma le ho chiesto la ricetta degli "gnudi" naturalmente come pensate mi abbia risposto?

Allora....lessi gli spinaci....
ed io si, ma quanti?
E lei, dai lo vedi.... ( e da cosa???)
aggiungi la ricotta...
si ma quanta?  
e lei, mah...dipende dagli spinaci?
bene!!
poi parmigiano, 1 o 2 uova.....
ed io una o due?
dipende
una spolverata di noce moscata....
forse qui ci siamo
sale e pepe 

Quindi alla fine, ho memorizzato gli ingredienti fondamentali e poi......sono andata ad occhio anch'io ^_-

Naturalmente ho poi pesato gli ingredienti che ho usato in modo da poter dare indicazioni più precise a chi non li conosce e non li ha mai assaggiati, diciamo una sorta di linea guida ^_-

Ma cosa sono gli gnudi?

Bè lo dice la parola stessa, una sorta di ravioli (rotondi) senza la pasta ^_^

Io li ho sempre mangiati con un sugo delicato al pomodoro, ma ho letto che vengono conditi anche con burro e salvia e in alcune zone sono chiamati strozzapreti.

Ecco i miei gnudi "vestiti" di rosso ^_-




GNUDI al POMODORO
al profumo di ORIGANO

Ingredienti (per 4 persone):

1 kg di spinaci freschi
400 gr di ricotta fresca
2 uova
2 cucchiai di maizena
parmigiano grattugiato
noce moscata
sale
pepe
farina 

Per la SALSA al POMODORO:

olio evo
1 spicchio d'aglio
1 scalogno piccolo
origano in foglie sminuzzato



Per la salsa:

In una casseruola con doppio fondo imbiondire  lo scalogno e l'aglio tritati finemente in poco olio, aggiungere la passata rustica Pomì e una manciata di origano. 
Cuocere una decina di minuti e la salsa è pronta.

Preparare gli gnudi:

Lessare gli spinaci e una volta cotti, strizzarli molto bene e quindi tritarli finemente con un coltello.
In una ciotola unire agli spinaci sminuzzati, la ricotta, le uova, il parmigiano, una spolverata di noce moscata, sale e pepe. Aggiungere anche due cucchiai rasi di maizena.
Mescolare bene l'impasto in modo da ottenere un composto omogeneo, quindi lasciarlo riposare in frigorifero.
Con le mani infarinate formare delle palline grandi poco più di una noce.
Cuocere gli gnudi in abbondante acqua salata, aggiungendo un cucchiaio di olio di oliva, sono cotti appena salgono a galla.
Scolarli bene con un mescolo forato e condirli con la salsa al pomodoro.
Servire con parmigiano grattugiato.

Buon appetito ^_^



Con questa ricetta partecipo al contest Pomì d'autore, se vi piace, votatemi qui


grazie ^_^

Vi chiedo una cortesia, verificate che abbia aggiornato il voto, perchè non so per quale motivo, ma non sempre lo fa ...scusate se sono noiosa ç__ç

Alla prox!

P.S.
Un pensiero alla popolazione dell'Emilia colpita ancora una volta dal terremoto......FORZA!! un abbraccio....

42 commenti:

  1. O mamma mia.. ma quanto d vono essere buoni.. sembrano polpettine.. baci .-)

    RispondiElimina
  2. Non li ho mai mangiati....e siccome adoro l'accoppiata ricotta e spinaci, devo assolutamente rimediare!!! bacioni

    RispondiElimina
  3. Anche la mia mamma li fa sempreeee!!
    :-)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Bellissima ricetta!!! mi piacciono un sacco queste ricette così sane!

    ps. io devo ancora ricevere il pacco della Pomì...sob....

    RispondiElimina
  5. Mia mamma lo stesso, "ma si non dguaradre cosa scrivono le ricette, tu togli o aggiungi, vai ad occhio" Tutto ad occhi e mai una misura!!! ahahhaah ti sono venuti benissimo! bravissima! archivio!

    RispondiElimina
  6. Io che sono sempre a favore del tanto ripieno e poco involucro, da quando li ho scperti come alternativa ai tortelli di ricotta e spinaci me ne sono innamorata ^_^ Bella idea profumarli all'origano. Un bacione

    RispondiElimina
  7. Ma che buoniiiii!!!! Devo provarli assolutamente!!! Bravissima!! Un bacione.

    RispondiElimina
  8. Li proverò sicuramente....ma le mamme sono tutte uguali? ^_*

    RispondiElimina
  9. Non conoscevo questo piatto, credo siano proprio buonissimi!

    RispondiElimina
  10. non li ho mai mangiati, sai? proverò a farli, perchè sono curiosa di vedere come sono!! :D

    (che belle le ricette di famiglia, tramandate di madre in figlia.... hanno un sapore mille volte più buono delle altre!!!)

    RispondiElimina
  11. devono essere fantastici!!! assolutamente da provare!! corro a votarti!!!
    ciao
    Simo

    RispondiElimina
  12. scusa... non ho facebook....... non riesco a votarti!!! non c'è un altro modo?!?! o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, non importa.. sono contenta che ti sia piaciuta la ricetta ^_^ a presto!!

      Elimina
  13. Sono eccezionali, da piccola erano il mio primo preferito, li chiamavo i ravioli senza pelle, quando son venuta in toscana ho scoperto che avevano un nome loro...ottima ricetta mamma docet, eh?!bacioni!

    RispondiElimina
  14. Origano, siii!!!! mi piace un sacco! non ho mai fatto gli gnudi, dai, devo provare!!!

    RispondiElimina
  15. Non li conoscevo!!!...ma sembrano ottimi!!!

    RispondiElimina
  16. c'est bien appétissant vous avez dû vous régaler
    bonne journée

    RispondiElimina
  17. anche mia suocera li fa con il pomodoro, sono davvero speciali complimenti

    RispondiElimina
  18. Questi non i conoscevo devono essere buonissimi!! brava bacioni!

    RispondiElimina
  19. Ciaooo! :) che buoni questi gnudi che io appunto conosco come strozzapreti. Ma in ogni caso non li ho mai cucinati. Mi sa che è arrivato il momento, i tuoi sembrano buonissimiiiii!
    Colgo l'occasione per invitarti al mio quiz sul blog, se hai tempo e voglia naturalmente! bacioniiiiiii

    RispondiElimina
  20. mai mangiati, sembrano ottimi! w la mamma! ;-)
    ciao
    Valeria

    RispondiElimina
  21. anche io li chiamo strozzapreti...ma in ogni caso sono fantastici!

    RispondiElimina
  22. Una bontà unica. Bravissima.Ciao.

    RispondiElimina
  23. li avevo sempre sentiti nominare ma non sapevo cosa fossero in realtà, tu sei stata chiarissima nello spiegarlo e bravissima nel fare una foto e una ricetta tati invitanti

    RispondiElimina
  24. io adoro gli gnudi, anche perchè dentro c'è la ricotta!!! mi hai fatto venir tanta voglia di mangiarli!!!! che divertente il colloquio con la mamma.. è si queste donne fanno tutto un po a occhio!!!! un bacio

    RispondiElimina
  25. deliziosi, semplici..e vestiti :D votati cara! è andata a buon fine :) anche io parto ad occhio e poi devo dare dei pesi dopo! non con tutto eh!! ciaoooo

    RispondiElimina
  26. io non li ho mai provati, deliziosi!!!!1

    RispondiElimina
  27. Che buoni con il pomodoro, mi piacciono molto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  28. nudi...senza vestito...belli penso che proverò a farli...tra un po'...mi manca l'ispirazione ora...faccio solo cose lampo...molto lampo....

    RispondiElimina
  29. Quanto sono buoni questi...benissimo :)
    ciao

    RispondiElimina
  30. Gli gnudi!!!!!! Favolosi, non potevi scegliere ricetta migliore :-)

    Un bacione e buon pomeriggio

    RispondiElimina
  31. Non ho mai mangiato gli 'gnudi ma a vedere il tuo piatto devono essere molto buoni e golosi,con quel bel sughetto,perchè non provarli?

    RispondiElimina
  32. deliziosamente...gustosi!!!brava ^^

    RispondiElimina
  33. Decisamente buonissimi!! Buon we cara!

    RispondiElimina
  34. Ahahha, rido, le mamme sono tutte uguali!
    Par di sentir la mia quando mi dà una ricetta! Bellissimo!
    Ma lo sai che gli gnudi non sapevo manco esistessero prima d'avere il blog? Li ho scoperti lo scorso anno qui sul web!
    Grazie d'aver condiviso la ricetta, così prima o poi li proverò!
    Ti abbraccio e buon fine settimana! Any

    RispondiElimina
  35. woow devono essere buonissimi.

    RispondiElimina
  36. buoni, non li ho mai mangiati ma li devo provare assolutamente! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  37. grazie :)
    buona domenica!!!!

    RispondiElimina
  38. Da noi capita di prepararli quando si fanno i ravioli in casa e immancabilmente avanza un po' di ripieno (proprio perché andando a occhio è difficile indovinare con le quantità...). Si aggiunge un uovo e il gioco è fatto!
    Fortuna che mia mamma ha poca memoria per le ricette e quindi le ha tutte scritte in un blocco notes... il problema è che spesso c'è solo scritta una lista di ingredienti e nulla più.
    Un abbraccio e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ilaria, anche mia mamma spesso li faceva quando avanzava il ripieno dei ravioli :)
      un bacio, buona settimana

      Elimina

Lascia una traccia del tuo passaggio, mi fa piacere leggere il tuo pensiero....
GRAZIE! :)

Anche se non sempre rispondo subito, leggo sempre con molto piacere tutti i vostri commenti :)

Causa numero eccessivo di commenti ANONIMI (SPAM) sono stata costretta a riservare la possibilità di commentare solo gli utenti registrati.