Sovracosce di pollo impanate (cottura in forno).....vediamo Mr Magoo come risolve la cena ;)

Buongiorno!

Era da un po' che non facevo una visita oculistica, così quando ho cominciato a schivare per miracolo gli oggetti come Mr Magoo mi sono detta che forse era giunto il momento di tornare a fare un controllino.

Ho preso appuntamento per la visita presso un medico da cui non ero mai stata, ma che conoscevo di fama. Al telefono mi hanno dato tutte le indicazioni per raggiungere lo studio, ma voi dovete sapere che io ho un piccolo problemino nel riconoscere al volo la destra e la sinistra. Le confondo sempre e finisco per non ricordare le indicazioni stradali.

No problem, grazie ai potenti mezzi tecnologici  ho "studiato" il percorso da fare sulla mappa  e grazie al grande occhio ho visto perfino la foto del numero civico della casa ^_-

Trovarlo è stato semplice, almeno credevo!!!

Come da foto mi sono trovata di fronte al bel cancello della villa con annessa la targhetta indicante il nome ed il titolo del medico. Convinta di essere all'entrata giusta  ho cominciato a suonare il campanello. Nessuna risposta. Ero puntualissima!
Mah...ho insistito, poi ho visto che il cancello era aperto e così sono entrata...fatti due passi il cancello si è chiuso dietro di me...nnnneeeee.......BANG!!!

Ed ora??

Non c'era un'anima, era quasi notte e vedevo da lontano la casa con le finestre completamente chiuse.
Ero nella proprietà privata di qualcuno, in mezzo ad un giardino, da sola e se arrivava un cane da guardia???

Panico!

Mi sono fatta coraggio e mi sono avvicinata alla casa, vedevo le telecamere fisse, ma nessuna porta che facesse presupporre ad uno studio medico....

Per fortuna avevo memorizzato sul cellulare il numero di casa dell'oculista, così ho chiamato e mi ha risposto una signora gentilissima che mi ha detto di proseguire lungo il vialetto in quanto lo studio era più avanti in fondo al giardino vicino al garage...e si è stupita che fossi all'interno senza che nessuno mi avesse aperto...embè il cancello non era chiuso!

Sono passata davanti allo studio un paio di volte, anche nel mio giro di perlustrazione iniziale, senza che riuscissi a metterlo a fuoco, quando rassegnata stavo per richiamare...si è accesa la lampadina!

Non a me, ma nella sala d'aspetto e così sono riuscita a vederlo anch'io!!!!!

Ve l'avevo detto o no che avevo bisogno della visita!

Sono una miope ancora giovane (soprattutto dentro ^_-) in quanto nonostante i quarant'anni sonati continuo a perdere diottrie!

Di questo passo Mr Magoo mi fa un baffo!

Comunque l'entrata per lo studio del medico era da un'altra parte!!!! ^_-

Ed ora vediamoci questa semplice ricettina che preparo spesso perchè accontenta i gusti di grandi e piccini!!!
Un modo semplice e leggero per cucinare il pollo, vi propongo le sovracosce, ma possono essere impanati sia i fusi che il petto. Nel caso del petto consiglio di farlo a pezzetti in modo da preparare dei bocconcini saporiti e gustosi che piaceranno ai vostri bambini e non solo a loro! ^_-


SOVRACOSCE di POLLO IMPANATE
(cottura in forno)
Ingredienti per 4 persone:
Tempo 1 ora

6/8 sovracosce di pollo (dipende dalla grandezza)
pan grattato
latte
sale e pepe


Togliere la pelle dalle sovracosce di pollo e lasciarle immerse in una ciotola ricoperte di latte per una mezz'ora. Riprendere le sovracosce e passarle da ambo i lati nel pangrattato facendolo ben aderire.

Porre il pollo impanato in una teglia leggermente unta con l'olio. Ungere leggermente il tutto ed infornare nel forno caldo a 200°C per 20/25 minuti o fino a che le sovracosce non saranno dorate e croccanti. Girare le sovracosce a metà cottura.
Togliere dal forno salare, e servire con fettine di limone. 


Io le ho accompagnate con patatine arrosto e, come potete immaginare le mie due bimbe hanno lasciato solo gli ossi!! ^_-

Alla prox con....


by

immagine presa dal web

Commenti

  1. Ma sei una comica!!!! Cmq la ricetta è veramente sfiziosa, non ho mai pensato di cucinarle così!!

    RispondiElimina
  2. Hihihi m’hai fatto morì :) in quanto a confondere la destra con la sinistra possiamo darci la mano, se qualcuno mi chiede indicazioni per la strada solo al punto che rispondo sempre “non lo so” per evitare di mandarlo chissà dove. E se ti dico che sono stata capace di sbagliare l’uscita anche nel bagno di un museo O_O!!!!!!
    Però, nonostante cecata pure io da far concorrenza a Mr Magooo non sbaglierei si sicuro ad afferrare quelle cosciotte croccantose. La vista fa cilecca ma il fiuto manco per niente :D! Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Buonissimeeeeeeeee.. Le voglio provare stasera! Ti faccio sapere!!!
    ps: mi hai fatto morire con il racconto dell'oculòista.. eh si.. una visita ci voleva! ahahaah smackkkkkkkkkkkkkkkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia se le fai fammi sapere se ti piacciono :)

      Elimina
    2. Fatteeeeeeeeeeeee.. con succo di limone al posto di latte.. e l'aggiunta di semi di papavero nella panatura!!! Troppo buone.. croccantissime.. sfiziose.. Grazieeeeee! Appena le posto (ovviamente ti citerò alla stra-grande!) ti avviserò.. :-D

      Elimina
    3. sono proprio contenta!!!! la tua versiono mi ispira molto, baciiiii

      Elimina
  4. Ohhh anch'io sono cecata,aivoglia a ripromettermi di andare dall'oculista,ogni volta ho una scusa per rimandare!E siccome anch'io ho problemi di orientamento,prr non dire di rinc...ento,farei la stessa fine,chissà dove andrei!
    Invece il palato è fine e sanno riconoscere una vera bontà e queste sovracosce lo sono di sicuro!Davvero appetitose,le bimbe hanno apprezzato eccome!Un bacione cara!

    RispondiElimina
  5. io non lasciavo manco le ossa!!!! Sono così appetitose :P
    Buona giornata Puf ^___^

    RispondiElimina
  6. Cara sei simpaticissima , io tre paia di occhiali( so astigmatica) da vicino da lontano e da sole che vogliamo fà?'
    Bone le sovracosce di pollo :P:P
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  7. Beh consolati anche io sono del club "cecati come talpa". Porto gli occhiali da quando avevo 12 anni :((
    Fortunatamente a me "la discesa" sta rallentando un po' quindi negli ultimi anni non ho perso molto....ma senza occhiali è un dramma, non vedo veramente una mazza. Ma sono sicura che non avrei avuto problemi a trovare queste fettine impanate...il profumo mi avrebbe condotto alla meta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho scoperto la miopia intorno ai 18 anni ed è calata progressivamente....nemmeno io vedo senza occhiali....ora poi ho due fondi di bottiglia!!!Fortunatamente riesco a portare le lenti a contatto e quindi si nota meno che son cecata :) grazie un abbraccio

      Elimina
  8. Ci hai fatto sorridere, senza dubbio avevi bisogno della visita, ma lo sai che anche io, essendo ambidestra, mi ingarbuglio con destra e sinistra! e Luca ride per le mie gaffes. Altra cosa, sono rimasta chiusa anche io dentro ad uno di quei cancelli, morale, era tardo pomeriggio, buio, non c'era la possibilità di accedere ai campanelli degli appartamenti, quindi mi sono dovuta armare di pazienza e aspettare quasi mezzora perchè il cancello si riaprisse di nuovo, per fare entrare una macchina.
    Le tue sovraccosce così impanate sono super, adoro le cotture al forno, fritte sono ottime, ma sai, cerchiamo di ridurre i cibi fritti.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi conoslo non sono l'unica allora! ;)
      Capisco anch'io cerco di ridurre il fritto soprattutto per le bimbe. Presto anche voi sarete in 4 :)
      un bacione grande

      Elimina
  9. Mi hai fatto ridere, mi è venuta in mente una mia figuraccia quando ho sbagliato anch'io villa!!!! Stavo andando dal mio ginecologo ma era talmente tanta l'ansia che sono entrata nella villa accanto e si è subito chiuso il cancello!!!!! Panicooooo!!!! Ho fatto anch'io come te, ho telefonato e problema risolto. Intanto guardo con la bava alla bocca il tuo pollo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh vedo che sono in buona compagnia! Grazie un abbraccio :)

      Elimina
  10. Non dirlo a me, anch'io comincio a vederci sempre meno, e mi chiedo, ma perchè la vecchiaia porta a questi problemi? Forse perchè siamo materia e come materia ci usuriamo anche noi, meglio allora impienarci di materia, come queste cosce gustose e saporite, in uno splendido motto: ''come ti risolvo la cena'' complimenti :-)
    Lorenzo D.

    RispondiElimina
  11. e io che credevo che certe avventure fantozziane capitassero solo a me...brava, non so se è più gustosa la ricetta o il racconto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie :)
      ehehe sono spesso fantozziana :) un abbraccio!!!

      Elimina
  12. Hai la mia piena solidarietà...anch'io sono una miope senza speranze :D ma queste cotolette le vedo mooolto bene! ;) Ho sempre voluto provarle al forno, ma mi intimoriva un po' l'idea...ora che vedo il tuo risultato mi sa che replicherò presto!Sembrano eccezionaliiii :)

    RispondiElimina
  13. Anche io ho bisogno degli occhiali, i caratteri piccoli non li leggo da un pò
    Buona la tua ricetta, il pollo è sicuramente gustoso. Ciao.

    RispondiElimina
  14. Ma che forte che sei....!!!
    Perdonami se non sono passata da te ultimamente, vedo che anche tu hai rinnovato il look del blog...bene!!

    ottimo questo piatto goloso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figurati impossibile visitare tutti :) un bacione!!!!

      Elimina
  15. Mi hai fatto ridere! :-)
    Le sovracosce invece mi hanno fatto venire l'acquolina in bocca! Gnam!

    RispondiElimina
  16. Che buono questo pollo e che risate che mi sono fatta nel leggere questo post! :D
    http://ildeborino-busybee.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. Ciao Mr.Magoo hihihihi:)) sei troppo divertente!
    queste sovraccosce sono velocissime e deliziose!
    baci
    Alice

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia una traccia del tuo passaggio, mi fa piacere leggere il tuo pensiero....
GRAZIE! :)

Anche se non sempre rispondo subito, leggo sempre con molto piacere tutti i vostri commenti :)

Causa numero eccessivo di commenti ANONIMI (SPAM) sono stata costretta a riservare la possibilità di commentare solo gli utenti registrati.